Sanabria, quel talento mollato per Pau Lopez

Corriere dello Sport (R.Maida) – Una strana storia di mercato e di percezioni si annuncia intrigante dentro a Torino-Roma. Non stiamo parlando dell’interesse di Tiago Pinto per Andrea Belotti, che potrebbe prendere il posto di Dzeko il prossimo anno. L’incrocio invece riguardo Pau Lopez e Sanabria. I due sono stati compagni di squadra al Betis Siviglia per poi ritrovarsi coinvolti nella stessa trattativa. Nell’estate del 2019 Petrachi individuò nello spagnolo il profilo ideale per il nuovo portiere ma per arrivare a dama inserì anche la seconda metà del cartellino dell’attaccante valutata 7.5 milioni di euro. Alla Roma l’ex Barcellona non ha trovato grandi spazi, visto che giocò praticamente solo con la Primavera tranne che per 33 minuti in campionato.

Dalla stagione 2015-16 ha iniziato ad alternarsi tra Serie A e Liga fino a quando il 31 gennaio di quest’anno il Torino non ha deciso di acquistarlo per 7 milioni di euro. A segnalarlo è stato Nicola, suo allenatore anche ai tempi del Genoa. Ha avuto un ottimo impatto con 4 gol in 6 presenze e l’exploit con nel derby contro la Juve con una splendida doppietta. A ripensarsi effettivamente Pau Lopez è stato abbastanza caro, 22 milioni cash più il cartellino di Sanabria. Oggi Fonseca deciderà se confermarlo dopo le fatiche dell’Europa League proprio contro il suo ex compagno di squadra. In caso è pronto Mirante che parò un rigore a tempo scaduto contro il Genoa proprio a Sanabria. Il calcio è un gioco di incastri incredibili.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A