Il Tornatora

Roma, Zaniolo è ritrovato. Però manca un difensore

di Redazione

Dopo oltre quaranta giorni di lavoro e 8 amichevoli si comincia a fare sul serio. Domenica sera all’Olimpico arriverà il Genoa per dare inizio a una stagione che dovrà riscattare la Roma dalle delusioni dell’anno passato. La squadra ha mostrato un’idea di gioco riconoscibile: pressing e difesa alta, una forte vocazione offensiva. Il rinnovo di Edin Dzeko ha portato entusiasmo ma dovrà fare meglio dei 9 gol segnati lo scorso campionato. Ci ha messo poco Pau Lopez per dimostrare di essere un portiere superiore a Olsen, bravo con i piedi e tra i pali. Per Zaniolo e Under il rinnovo del contratto ha dato una certa tranquillità, Bryan Cristante è diventato un punto di riferimento. Mancano ancora un difensore di livello internazionale, un terzino destro, un esterno offensivo e un vice Dzeko se Schick e Defrel dovessero partire. Ad eccezione di Pau Lopez, i 92 milioni spesi per i nuovi acquisti in questo momento non possono considerarsi titolari. Altro problema è quello degli esuberi: partito Nzonzi, continuano ad essere fuori dal progetto Olsen, Gonalons, Pastore, Defrel, Schick e Coric, con i loro ingaggi più o meno pesanti. Lo scrive il Corriere Della Sera.