Il Tornatora

Roma, Veretout si mette in mezzo

di Redazione

Si è capito dalla telefonata, quel giorno, di Paulo FonsecaJordan Veretout: il francese si è sentito importante. Centrale. Anche se lui è una mezz’ala, lo ha detto. Il 4-2-3-1, le mezz’ali, non le prevede, si sa. Ci vogliono due centrali che sappiano anche fare le mezz’ali. Più compiti, meno uomini di ruolo. Veretout e Pellegrini, ecco la coppia che ha in testa Fonseca. Da lui ci si aspetta qualche gol dalla distanza, ha un bel tiro, lo ha dimostrato in questi anni italiani. La qualità Veretout se la porta dietro dal suo passato da trequartista. E il passato, si sa, non si dimentica. Un po’ come fu per Pizarro, che ha finito con il giocare basso, davanti alla difesa. Auguriamo a Veretout di fare metà della carriera del cileno, forse uno dei più bravi centrocampisti visti da queste parti. Lo riporta Il Messaggero.