Roma, uscite maldestre

di Redazione

La squadra di Di Francesco ha chiuso la scorsa annata (di campionato) lasciando i tre punti fuori casa solo una volta, contro la Juventus. La giostra è cambiata, quest’anno la Roma fuori casa assume le sembianze di un coniglietto spaventato. Fragile, insicura. Inconsistente nei risultati. Bologna e Udine le due sconfitte più fragorose, con squadre che nei rispettivi momenti stavano nettamente peggio della Roma. Da conservare, fino a ora, il prezioso e tribolato pareggio a Napoli, un po’ meno quello contro la Fiorentina (polemica per il rigore concesso ai viola), ma da dimenticare le cadute contro Bologna e Udinese. Lo scrive Il Messaggero.