Il Tornatora

Roma, Smalling chiave della trasformazione e il club tratta il riscatto

di Redazione

Tra le chiavi della “resurrezione” sportiva della Roma, quarta in classifica da sola come non succedeva da tempo, c’è sicuramente Chris Smalling. Il difensore inglese ci ha messo pochissimo a far dimenticare Manolas e a Trigoria ora il suo riscatto dal Manchester United è diventato una priorità. I giallorossi sono pronti a mettere sul tavolo un’offerta da oltre 10 milioni, i Red Devils partono da una richiesta poco inferiore a 20. La classica via di mezzo può essere la soluzione per chiudere l’affare al più presto, magari già nel mercato di gennaio. Sarà decisiva la volontà del giocatore, che si è pienamente integrato nella realtà romanista. “I tifosi – ha detto in un’intervista a theatlletic.comdella Roma sono pazzi, lo stadio è molto rumoroso. Potevo rimanere al Manchester, mi avrebbero garantito 20-25 partite, ma ho scelto la Roma per essere protagonista. Venire a Roma è stata una sfida che mi è piaciuta, un grande club con grandi aspettative“. Lo scrive il Corriere della Sera.