È difficile valutare un’amichevole in cui Di Francesco non aveva a disposizione gran parte della squadra. Di sicuro però, la Roma non ha fatto una gran figura al Vigorito. I capitolini hanno, paradossalmente, giocato meglio nel finale, quando in campo c’erano tutti ragazzini. Il tecnico abruzzese è tornato al 4-3-3 con Pastore mezz’ala. L’argentino è ancora molto lontano dallo status di campione per il quale è stato scelto e anche quando è stato spostato nel ruolo di centravanti ha inciso poco. Gli unici a salvarsi, secondo Il Corriere dello Sport, sono Santon, sufficientemente attento a sinistra, ed El Shaarawy.