Roma, mani su Marcano

di Redazione

Ivan Marcano, difensore centrale spagnolo vicecapitano del Porto e in scadenza di contratto a giugno, è il secondo colpo quasi chiuso da Monchi dopo Coric. La Roma gli offre un contratto triennale, con stipendio vicino ai due milioni di euro netti a stagione inclusi i bonus. Come riporta Il Tempo, avendo in mano altre quattro proposte (Siviglia, Betis, Milan e Valencia) Marcano ha chiesto qualche giorno di tempo per dare una risposta definitiva a Monchi ma pare deciso ad accettare. A trentuno anni da compiere a giugno e dopo le esperienze in Spagna, Grecia, Russia e Portogallo il difensore è pronto al salto definitivo. Non ha mai giocato con la nazionale maggiore spagnola, ma ha messo insieme 33 presenze in Champions e altrettante in Europa League. Lo descrivono come un professionista esemplare, di sicuro è tipo che sfugge agli stereotipi dei calciatori d’oggi: ha studiato ingegneria delle telecomunicazioni e non è attivo sui social network. All’Olympiakos, dove è tornato per sei mesi nel 2014 dopo l’esperienza al Rubin Kazan, ha incrociato Manolas con cui ha formato la coppia centrale in 9 partite ufficiali, compresa una doppia sfida negli ottavi di Champions col Manchester United. Ora Marcano potrebbe ricongiungersi con il greco e riformare un tandem dalle caratteristiche complementari.