Il Tornatora

Roma, Dzeko libera Higuain

di Redazione

A far partire la giostra dei 9, sarà la cessione di Dzeko. L’Inter ha l’esigenza di placare il malumore sempre più evidente di Conte. E in quest’ottica, il bosniaco è l’acquisto più semplice. Le parole di Marotta allontano infatti la chimera Lukaku: il belga non è né così «esperto» tantomeno giovane. E soprattutto la frenata sugli investimenti troppo onerosi («Non possiamo farli») chiude in anticipo una delle telenovele dell’estate. Dodici milioni l’offerta nerazzurra, diciotto la richiesta giallorossa. Con i bonus, la differenza sarà colmata. A Milano sperano intorno ai 15 milioni. Con Dzeko all’Inter, il secondo tassello del domino vedrà coinvolto Higuain. Prima della gara amichevole con il Tottenham, Paratici (insieme a Nedved) ha avuto un colloquio franco e diretto con il Pipita. Messaggio inequivocabile: non rientri più nei nostri pianiPetrachi non può far altro che attendere. Il ds salentino – che ieri ha ripreso i contatti con l’entourage di Alderwereild – ha già l’accordo con Paratici per prendere l’attaccante in prestito ma non può muoversi se l’argentino non trova l’intesa con la Juve e soprattutto l’Inter non affonda il colpo per Dzeko. Lo riporta Il Messaggero.