Roma – Bayern Monaco. Guardiola: “Noi andiamo a pressare per tenere il pallone, è la ragione per cui sono allenatore”

FBL-EUR-C1-BAYERN-TRAINING

Di seguito le dichiarazioni rilasciate ai microfoni di Sky dal tecnico del Bayern Monaco Pep Guardiola:

Sembravate l’Olanda di Cruijff…
Un paragone esagerato, ma va bene così.

Le è riuscito tutto…
Abbiamo trovato subito il gol di Robben che ci ha dato tranquillità, noi andiamo a pressare per tenere il pallone, mi piace tenere la palla, è la ragione per cui sono allenatore, voglio avere la palla, questo risultato è un’eccezione, non è la reale differenza tra le due squadre, siamo ad un passo dalla qualificazione, ma siamo ad ottobre, manca ancora tanto, dobbiamo essere aggressivi sempre, c’è qualcosa da migliorare e ne parleremo su.

Andate più in verticale?
Si, l’arrivo di Xabi Alonso ci dà questo, non è una questione di velocità di gambe, ma mentale, impiega un secondo in meno a decidere rispetto agli altri.

Di seguito le sue parole rilasciate in conferenza stampa durante il post partita:

E’ andato tutto per il verso giusto?
No, in realtà nei primi 25 minuti non siamo stati perfetti, la Roma ha giocato un buon calcio. Siamo soddisfatti di questa vittoria che ci avvicina alla qualificazione.

Una partita perfetta nel primo tempo? Cosa non ha funzionato nel secondo tempo?
Nei primi minuti è stata una partita imbrogliata, dovevamo sistemarci. La partita perfetta non esiste, ma siamo felici di aver giocato bene. Nella ripresa ci siamo dimenticati di passarci la palla e di pressare, ci siamo dimenticati di De Rossi, Florenzi Gervinho. Ci siamo dimenticati la fase difensiva, per questo abbiamo sofferto. Il risultato era chiaro, ma siamo contenti di aver vinto qui in Italia.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A