Ritorno a casa Totti: il senso di Spalletti per le rivincite

di Redazione

Luciano Spalletti torna a Roma e nell’animo prova sensazioni discordanti. Il grande amore per una città e una squadra a cui ha dato tantissimo, ma anche l’amarezza per come sia finita la sua storia nella Capitale a causa dello scontro con Francesco Totti. Non può essere una partita normale, scrive La Repubblica, per il tecnico nerazzurro e le sue parole vogliono anche ribadire la difficoltà dell’incontro. “Partita difficilissima. Mi fa piacere se ci considerate favoriti, ma in questi anni siamo stati dietro alla Roma, che è arrivata seconda e terza, l’Inter era anche a 30 punti di distanza mentre loro facevano il record di punti“. Ovvero 87, con lui in panchina. Luciano non dimentica, anzi, allude.