Il Tornatora

Ritiro della discordia. Niente Pinzolo per la Roma, tutti a Trigoria dal 5 luglio

di Redazione

La stagione della Roma è già iniziata. Anzi no. Il dietrofront, improvviso ma non troppo, è arrivato prima ancora di far scendere in campo la squadra agli ordini di Fonseca. Il club, infatti, ha annullato a meno di 72 ore dalla partenza il ritiro di Pinzolo e di conseguenza pure le sedute a Trigoria in questo bollente fine giugno. Una decisione presa in comune dal nuovo tecnico e dalla dirigenza durante una riunione tecnica andata in scena 5 ore dopo la fine delle visite mediche a Villa Stuart. Troppi pochi i giocatori realmente a disposizione, troppo stretti i tempi. La decisione è arrivata prima dell’ufficialità della squalifica del Milan che manderebbe la Roma direttamente ai gironi di Europa League. Fonseca non ha voluto correre il rischio di compromettere la preparazione atletica. Scelta saggia. Il raduno è così posticipato: al 5 luglio in caso di preliminari, al nove in caso di squalifica dei rossoneri. E i giocatori liberi possono tornare in vacanza. Lo riporta Leggo.