Calcio, le regole per le trasferte: gruppo squadra ridotto al minimo e attenzione negli spostamenti

Dal viaggio all'alloggio, il documento della Figc per regolamentare le partite fuori casa quando il campionato riprenderà

di Redazione

Repubblica.it (E. Currò – F. Vanni) – Il calcio italiano si prepara per la ripresa e studia tutto nei minimi dettagli, per garantire la sicurezza di calciatori ed addetti ai lavori. Oltre ai protocolli per gli allenamenti e per le partite, la FIGC ha indicato delle linee guida da seguire per le trasferte in un documento che verrà valutato, come gli altri, dal Comitato Tecnico Scientifico. Per prima cosa viene chiesto alle squadre di ridurre al minimo il numero dei partenti, poi le procedure cambiano in base al mezzo di trasporto utilizzato. In aereo: scegliere voli charter e “Chiedere all’autorità aeroportuale le procedure di imbarco sottobordo direttamente dal pullman”. In pullman: prima della partenza, il personale conducente del mezzo verrà analizzato con tamponi e test sierologici. Per quanto riguarda le partenze in treno, le squadre utilizzeranno un solo vagone, igienizzato prima della loro partenza. Infine, per gli alloggi verranno predisposti percorsi esclusivi di accesso e di spostamento per il così detto gruppo squadra (calciatori e staff tecnico), con pranzi e cene individuali, per evitare assembramenti all’interno delle strutture.