Pagine Romaniste

Parnasi e le mire oltre lo stadio: «A che punto è il Campidoglio 2?»

di Redazione

Ben inserito nella galassia pentastellata, l’imprenditore Luca Parnasi aveva tanti progetti in mente che andavano anche oltre lo stadio di Tor di Valle. In uno dei suoi verbali, Parnasi è esplicito sul rapporto che ha con lui: «Desideri si è presentato in ufficio – almeno questo è quello che mi ha detto Caporilli dicendo di avere la soluzione per il problema della proposta di vincolo sull’ippodromo Tor Di Valle, e presentandola come soluzione caldeggiata da Prosperetti. Disse chiaramente che avrebbe dovuto fare lui il progetto». Effettivamente, proprio affidando al suo studio una parte del progetto Tor di Valle, e garantendo quindi che la commessa coinvolgesse anche la figlia del soprintendente Prosperetti, la società Eurnova ottiene la cancellazione di un vincolo che fino all’anno prima sembrava insindacabile. Ad avere mire in continua espansione è anche l’avvocato Luca Lanzalone, per un certo periodo presidente di Acea ma prima (e anche durante) consulente del Comune, e in parte del governo, anche su altri argomenti. Lo scrive Il Messaggero.