La Repubblica – Osvaldo gol, la Roma si è sbloccata

Al Tardini i giallorossi piegano il Parma con il minimo scarto grazie ad una rete dell’italoargentino ad inizio ripresa. Per la squadra di Luis Enrique è la prima vittoria stagionale in una gara ufficiale.
PARMA – Si è sbloccata la Roma. Il gioco voluto da Luis Enrique per ora resta un’ipotesi, ma qualcosa nella ripresa della gara vinta con il minimo scarto a Parma si è vista. In particolare una ventina di minuti che, oltre alla rete decisiva di Osvaldo, sono stati contenitore di un possesso palla disinvolto e svolto con convinzione e personalità. Nel complesso, i tre punti sono una notevole iniezione di fiducia: del resto, con una classifica ancora così schiacciata, passare dalla depressione al sorriso è impresa semplice. Da rivedere il Parma. L’orgoglio c’è, come dimostra un buon finale anche uno stato fisico all’altezza: a questa squadra però manca peso offensivo ed anche dietro latita la necessaria tranquillità.
LA RICERCA DI LUIS ENRIQUE – Luis Enrique comunque conferma la ricerca del bandolo della matassa, lo si evince dai continui cambi di formazione. Quella che scende in campo al Tardini prevede il ritorno in mediana di Perrotta (terzino destro torna Rosi) e un tridente con Osvaldo e Borini a tenere compagnia a Totti. Colomba legge in anticipo la lenta masticazione di gioco romanista, e se la gioca con una mediana attenta a non concedere spazi e Giovinco tra le linee a cercare di ispirare il gioco in profondità di Floccari.
PRIMO TEMPO OPACO – Previsione essenziale quella del tecnico emiliano, anche perché la Roma rumina passaggi senza brillare troppo. A conti fatti, l’unica occasione dei capitolini è in realtà un erroraccio del portiere Mirante su una botta dalla distanza di Totti: il palo lo salva, poi egli stesso provvede al riscatto sulla conclusione ravvicinata di Osvaldo. Insomma, primo tempo della Roma all’insegna del ‘vorrei ma non posso’. Volontà di giocare un calcio offensivo (Biabiany di fatto fa, bene, il terzino sulle avanzate di Josè Angel), difficoltà nel realizzarlo. In pratica l’unico che sa sempre cosa fare è De Rossi, tra quelli che lo sanno di meno c’è Kjaer, il cui rischio di un doppio giallo induce Luis Enrique al cambio con Burdisso. Compitino acerbo anche in casa Parma: Giovinco qualche spunto interessante lo trova – sicuro Lobont – anche se la migliore chance è un colpo di testa ravvicinato di Lucarelli, la cui mira è di poco alta.
SEGNALI DI BUONA ROMA – Nella ripresa venti minuti di buona Roma e ottimo Osvaldo. L’attaccante gira in rete con precisione un cross di Rosi per la rete del vantaggio, quindi manca il bis con un diagonale destro. Nella seconda metà del tempo la Roma evita di soffrire solo quando fa possesso palla, con Totti che oltre a fare il regista arretrato sfiora il raddoppio con una botta da fuori. Il Parma crea insidie quando riesce a mettere pressione alla difesa romanista: Heinze è quello che se la cava meglio, sbrogliando una serie di situazioni pericolose, ma è anche quello che non riesce a tenere in velocità Biabiany nella migliore occasione del Parma. L’esterno degli emiliani entra in area solo soletto, ma invece di favorire la botta a colpo sicuro dei compagni, inventa una puntata che non inquadra il bersaglio. Dunque, prima vittoria stagionale per la Roma al sesto tentativo: se Luis Enrique ha finalmente trovato la quadratura del cerchio lo diranno le prossime gare.
Roma batte Parma 1-0 (0-0).
Parma (4-4-1-1): Mirante 5, Zaccardo 6, Paletta 5, Lucarelli 6, Gobbi 6.5, Biabiany 6.5, Morrone 5.5, Galloppa 5 (16′ st Jadid 5.5), Modesto 6, Giovinco 6, Floccari 5 (20′ st Crespo sv, 37′ st Zè Eduardo sv)). (1 Pavarini, 3 Feltscher, 19 Rubin, 20 Blasi). All.: Colomba 5.5.
Roma (4-3-3): Lobont 6, Rosi 6, Heinze 6.5, Kjaer 5 (1′ st Burdisso 6), Josè Angel 6, Perrotta 6, De Rossi 6.5, Pjanic 6 (33′ st Simplicio sv), Borini 5.5 (23′ st Bojan 6), Totti 6.5, Osvaldo 6.5. (18 Curci, 77 Cassetti, 11 Taddei, 22 Borriello).
All.: Luis Enrique 6.
Arbitro: Orsato di Schio 6
Reti: nel st 4′ Osvaldo.
Angoli: 7-5 per il Parma.
Recupero: 0 e 5′.
Espulso: al 30′ st il collaboratore tecnico di Colomba, Renzo Ragonesi, per proteste.
Ammoniti: Kjaer, Zaccardo per gioco scorretto, Lobont per comportamento non regolamentare.
Spettatori: 12.822 di cui 3.202 paganti e 9.620 abbonati, per un incasso di 152.548 euro.
La Repubblica – Luigi Panella

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA

# Squadra PG V P S GF Pts.
1 Milan 17 12 4 1 37 40
2 Inter Milan 18 12 4 2 45 40
3 SSC Napoli 17 11 1 5 40 34
4 Roma 18 10 4 4 37 34
5 Juventus 17 9 6 2 35 33
6 Atalanta 17 9 5 3 40 32
7 Lazio 18 9 4 5 30 31
8 Sassuolo 18 8 6 4 31 30
9 Hellas Verona 18 7 6 5 22 27
10 Sampdoria 18 7 2 9 28 23
11 Benevento 18 6 3 9 21 21
12 Bologna 18 5 5 8 24 20
13 Spezia 18 4 6 8 23 18
14 Fiorentina 18 4 6 8 18 18
15 Udinese 17 4 4 9 19 16
16 Genoa 18 3 6 9 18 15
17 Cagliari 17 3 5 9 23 14
18 Torino 18 2 7 9 26 13
19 Parma 18 2 7 9 14 13
20 Crotone 18 3 3 12 21 12