Il Tornatora

Il Nizza prova a trattenere Balotelli grazie ai soldi della Roma

di Redazione

gazzetta.it (A.Grandesso) – L’idea piace. E i soldi potrebbero non essere un problema. Grazie alla Roma. La manovra che permetterebbe a Balotelli di restare al Nizza, parte infatti dall’Italia. Passando comunque per la Costa Azzurra perché, nel mirino del d.s. Monchi c’è il centrocampista Seri, compagno di squadra di Balotelli e tra i protagonisti della stagione conclusa con un inatteso e meritato terzo posto. Anche grazie ai gol dell’attaccante italiano con cui il club francese, secondo l’Equipe, ha avviato una trattativa per il rinnovo, sperando di garantirsi così una punta d’esperienza per l’assalto alla Champions, via preliminari.

IDOLO — Il primo ostacolo è l’ingaggio da 450mila euro lordi al mese. E forse l’unico, perché Balotelli si è innamorato di Nizza e della regione. Innumerevoli i post dell’italiano durante la stagione per immortalare il mare dalla sua casa. E quelli per ricambiare l’affetto dei tifosi che l’hanno elevato a idolo della curva. Balotelli ha ricambiato con quindici gol in campionato. Record personale in un’annata. In tutto, 17, con le coppe. Insomma, l’idillio. In campo e fuori dove tra l’altro l’attaccante non si è segnalato per nessuna balotellata.

CLAUSOLE — L’agente Raiola, nei giorni scorsi, aveva confermato che in Francia c’erano possibilità, lasciando intendere l’interesse del Marsiglia di Garcia e del Lione che tentò la scorsa estate di inserirsi all’ultimo momento nella trattativa. Ma il Nizza ha saputo convincere il giocatore lasciato libero dal Liverpool e anche quest’anno avrebbe una carta in più per mantenere in equilibrio conti e competitività. Cioè cedere Seri alla Roma che lo corteggia da tempo. Il centrocampista ha un accordo di rescissione però da 40 milioni. Una clausola privata senza reale valore giuridico, in Francia, che lascia margini di manovra. Anche se la concorrenza non manca, perché l’ivoriano piace al Psg, che però temporeggia, ed è stato già accostato a Tottenham e Barcellona, in alternativa a Verratti. E poi dalla Cina, ricorda l’Equipe, è arrivata l’offertona del Beijing Guoan, di 10 milioni di ingaggio. In ogni caso, non è da escludere che il gioco di sponde sul mercato permetta a Balotelli di restare in un campionato sempre più italiano, anche con l’arrivo di Ranieri sulla panchina del Nantes.