Il Tornatora

Montella sincero: «Niang? Forse ho sbagliato il rigorista»

di Redazione

3roma-milan-montella

La Gazzetta dello Sport (A.Gozzini) – L’espressione dopo il rigore sbagliato racconta tutto: le telecamere inquadrano Montella mentre si volta verso la panchina sconsolato per l’occasione mancata e rammaricato per l’errore di Niang, scelto titolare al posto dell’annunciato (anche dall’allenatore) Honda. Montella era arrivato all’Olimpico con una formazione arrangiata e dimezzata dagli infortuni: se Galliani prima dell’inizio ricordava la possibile mediana titolare «Kucka, Montolivo, Bonaventura», in campo l’allenatore doveva affidarsi a Pasalic, Locatelli e Bertolacci. Due ragazzi a cui chiedere gli straordinari e un ex che riemergeva da un lungo infortunio. Montella aveva chiesto di portare a Roma la soddisfazione per essere arrivati qui da secondi in classifica e soddisfazione è il sentimento che esprime anche dopo il 90’. Il Milan ha avuto l’occasione per portarsi in vantaggio ed è stato piegato da un tiro da fuori area. Spiega l’allenatore: «Ho visto una partita bloccata per 20 minuti, poi abbiamo preso noi il comando del gioco e potevamo passare in vantaggio. Dispiace per il risultato e per la squadra, non meritava di perdere. Siamo una squadra giovanissima, ci manca un po’ di esperienza. Se siamo da scudetto? Ni. Si dice che il Milan è fortunato, stavolta non mi sembra. Abbiamo fatto una grande partita e dobbiamo essere felici di come abbiamo giocato, guardiamo alla prossima gara con fiducia, con una vittoria metteremmo mezzo piede in Europa League, a questo punto della stagione sarebbe un grande passo».

NIANG FLOP – Niang era dato tra le riserve per scelta tecnica: da qualche settimana M’Baye è in calo fisico, altra ammissione del tecnico. La sequenza è stata identica a quella di 8 giorni fa col Crotone: Lapadula conquista il rigore e Niang si incarica della battuta. No, una differenza c’è: nel pomeriggio di San Siro M’Baye aveva dovuto conquistare il pallone, strappato dalle mani di Lapa. Ieri nessun litigio: Lapadula si prende il fallo in area di Szczesny, e dal dischetto va Niang. Col Crotone era stato Cordaz. Montella ribadisce le gerarchie: «Dite che ho azzeccato tattica ma sbagliato rigorista? Giusta osservazione. Forse sì… Ma vediamo se cambiare. M’Baye secondo me è il migliore che abbiamo, ha sempre tirato molto bene. È stato in partita come gli avevo chiesto, anche se su Rüdiger non è riuscito a prevalere». Con l’Atalanta l’occasione del riscatto.