Il Messaggero (A.Mauro) – Due punti nelle ultime quattro partite sono lo specchio della crisi di un Toro fischiato dai tifosi granata e impantanato a 13 punti in classifica. L’ultima vittoria risale allo scorso 20 settembre – contro l’Udinese -, senza Belotti i granata hanno smarrito la via del gol racimolando un solo punto tra Crotone e Roma. Ieri l’ha decisa Kolarov, con una punizione alla Mihajlovic. «Abbiamo perso per un episodio – l’analisi a fine gara dell’allenatore del Toro -. Era un’occasione da sfruttare, la prestazione l’abbiamo fatta, ma la partita è stata decisa da una punizione di Kolarov». Vero, ma Ljajic e compagni hanno fatto troppo poco per mettere in difficoltà la Roma. «Non meritavamo la sconfitta. Abbiamo giocato con attenzione e fisicità, concedendo quasi nulla alla Roma. Ci mancano almeno 4 punti, se oggi ne avessimo 17 in classifica nessuno potrebbe dire nulla. La Roma è una macchina da gol, ce la siamo giocata alla pari fino all’episodio dello 0-1. Per fortuna giochiamo subito, abbiamo lo possibilità di rifarci. Dobbiamo cancellare la partita contro la Roma e pensare alla prossima contro la Fiorentina (13 punti in classifica, come il Toro). Andiamo là e vediamo quello che succede».