Il Tornatora

MediaPro presenta le garanzie per la A. La lega: “Non sono conformi al bando”

di Redazione

Sembra non dover concludersi mai la partita legata ai diritti televisivi per il prossimo triennio di Serie A. Nella giornata di ieri infatti, scadeva il termine ultimo per gli spagnoli di Mediapro per presentare le garanzie richieste dai club. James Roures e i suoi hanno così trasmesso in una nota:MediaPro ha presentato alla Lega, nei termini legali previsti, le garanzie richieste. Garanzie patrimoniali dai soci di Imagina e di Orient Hontai, certficate da Kpmg per un totale di 1,6 miliardi”. Il presidente di Lega Gaetano Miccichè non ha nascosto tutta la sua diffidenza verso la società catalana e il clima non è di quelli più distesi: “Da una prima analisi le proposte presentate non sono redatte secondo i format previsti dal bando“, questa la risposta in Via Rosellini ai catalani. Oggi intanto, scrive La Gazzetta dello Sport, ci sarà un’altra assemblea tesa a far partire le trattative private, differenziando le offerte in due pacchetti: uno per prodotto e uno per piattaforma. per venerdì è fissata la fine degli incontri privati ed entro le 20 del 13 giugno si ha l’obiettivo di assegnare finalmente i diritti.