Il Tornatora

McCourt: “Rudi vuole come me la Champions”

di Redazione

Roma - Milan garcia

Corriere dello Sport (V.Clemente)Rudi Garcia torna in patria come l’uomo del destino, quello da riscrivere dell’Olympique Marsiglia, grande decaduta della Ligue 1. Sulla costa francese la situazione si è evoluta rapidamente negli ultimi giorni e con il passaggio di proprietà tra Margarita Louis-Dreyfus e Franck Mc- Court, la nuova direzione ha preso subito in mano la situazione e in sole 72 ore ha concretizzato il suo primo obiettivo con l’arrivo dell’ex tecnico della Roma. Se i premi vinti in patria hanno proiettato Garcia verso l’Europa, le stagioni romane ne hanno concretizzato il fascino, nonostante un finale dolce-amaro con l’addio anticipato alla Capitale ed oggi la speranza dei tifosi del Marsiglia sembra finalmente ritrovare un filo conduttore dopo le delusioni accumulate nel post-Bielsa. «Quando ho incontrato Rudi – ha dichiarato McCourtmi ha detto sin da subito che il suo obiettivo era quello di conquistare la Champions League. Dal primo momento ho capito che sarebbe stato lui l’uomo giusto per il Marsiglia, anche perché condividiamo la stessa visione e passione. Garcia ha le energie giuste e quella determinazione naturale che lo rendono un leader riconosciuto, da Lille a Roma. Lui sa come portare una squadra alla vittoria e non vedo l’ora di vedere i suoi primi successi».

L’UOMO GIUSTO – Garcia conosce la Ligue 1, ha già dimostrato di saperla dominare e soprattutto ha la capacità di ridare linfa vitale alle proprie squadra, una necessità fisiologica per quella del Marsiglia che, dopo l’era argentina, si è trovata orfana del bel gioco. Ad attenderlo domenica la migliore sfida possibile, ovvero quel Psg-Marsiglia che negli annali del calcio francese corrisponde alla massima opposizione di stili e tifoserie e una vittoria a Parigi sarebbe sicuramente il miglior modo per il tecnico d’iniziare questa nuova campagna.