Il Tornatora

Manolas: “L’arbitro non è andato a vedere il VAR. E’ una vergogna, non so perché succedono solo a noi queste cose”

di Redazione

Kostas Manolas, difensore della Roma, al termine della gara di Champions League contro il Porto ha rilasciato alcune dichiarazioni. Queste le sue parole:

MANOLAS A SKY

Avete dato il massimo?
Sì, abbiamo dato il massimo. Abbiamo fatto una buona gara che ci lascia con l’amaro in bocca. Abbiamo visto che potevamo fare il 2-2 in tre occasioni per passare il turno. Poi ci fischiano un rigore e non ce ne fischiano uno netto a noi. L’arbitro non è andato a vedere il VAR, è una vergogna perché quando una squadra ha dato il massimo non puoi fare così.

Cosa vi ha detto l’arbitro in campo?
Ha detto che l’hanno visto, non so perché succedono solo a noi queste cose.

Anche l’anno scorso è successo…
Sì, ci hanno chiesto scusa a fine gara ma non c’è scusa nel calcio. Adesso c’è il VAR, devi andarlo a vedere, è evidente.

MANOLAS ALLA RAI

Quanta rabbia avete?
Molta, non è giusto che siamo andati fuori. L’arbitro doveva andarlo a vedere, perché con loro si e per noi no? Il tocco è evidente.

Cosa vi ha detto?
Niente, ora chiederà scusa, ma anche l’anno scorso contro il Liverpool è successo, non capisco.

Il rigore per il Porto?
Il tocco c’è, lui va a vederlo ma perché non l’ha fatto anche con noi? Non capisco perché non va a vederlo.

Il rimpianto?
E’ quello di non aver passato, abbiamo dato tutto, sbagliando 2-3 occasioni, ma non è giusto come siamo andati fuori.

Uniti con Di Francesco?
Certo, sempre.