malago_coni

Ilmessaggero.it – «Nei limiti di quello che è il regolamento della nuova giustizia sportiva il Coni se può fare qualche cosa non vedo perché non dovrebbe». Lo ha dichiarato il presidente del Coni, Giovanni Malagò, in merito a un possibile aiuto della Superprocura del Comitato Olimpico Nazionale al procuratore federale Stefano Palazzi per i casi delle inchieste di Catania e Catanzaro.

«Indubbiamente siamo ancora a caldo di questo ennesimo terremoto, non si può assolutamente consentire di partire se non si hanno elementi certi -aggiunge il numero uno dello sport italiano a margine della presentazione dell’Europeo Under 20 di basket Lignano Sabbiadoro avvenuta presso la Sala Giunta del Coni a Roma-, i tempi sono molto stretti, si devono sbrigare e la mia opinione è che partire con un calendario che rischia di essere azzoppato il giorno dopo non darebbe credibilità al sistema, per cui devono tenerne conto».