Il Tornatora

Lucescu: «Marlos? Dribbla e lotta, ok per l’Italia»

di Redazione

L’attuale ct della Turchia Mircea Lucescu ha parlato di due talenti dello Shakthar Donetsk, sua ex squadra, finiti in orbita della Roma e della Serie A: Marlos e Taison. I brasiliani, scrive La Gazzetta dello Sport, potrebbero raggiungere Cengiz Under, altro talento allenato dal tecnico romeno. Queste le sue parole:

Il mercato crea tensione?
Potrei ritrovarmi un piccolo derby: Marlos e Under alla Roma.

Taison e Marlos sono finiti sul taccuino di Monchi, come mai?
Li avranno visti bene in Champions l’anno scorso, contro i giallorossi si sono fatti valere. Hanno tanta esperienza ad alto livello e qualità importanti, saltano sempre l’uomo ma in modo diverso.

Cioé?
Taison ha accelerazioni incredibili e le usa per aggredire gli spazi, Marlos è più bravo a dribblare nel breve, usando piedi e corpo. E poi lotta duro nei contrasti: viene dal calcio a cinque, è abituato a gestire il pallone negli spazi stretti.

Fa al caso della Roma, dunque…
Certo. Di Francesco ha fatto grandi cose in Europa l’anno scorso, deve confermarsi, ha un’ottima rosa ma quando devi affrontate tre competizioni servono almeno 18 giocatori dello stesso livello. Taison e Marlos giocano la Champions da tempo e sono pronti per la Serie A, sanno rischiare ma anche giocare con gli altri, che poi è il vero problema dei brasiliani.