Lazio, Parolo: “Roma? Ci troviamo lì e vogliamo dire la nostra, loro erano partiti con altri obiettivi”. Pioli: Come detto in passato da Garcia, sarà importante essere nella posizione giusta a fine campionato”

di Redazione

parolo

Queste le parole dei protagonisti in casa Lazio dopo il pareggio per 1-1 in casa dell’Atalanta:

PIOLI A SKY 

Derby? E’ normale che gli scontri diretti decidano il piazzamento finale, ma prima ci sono altre partite. Come ha detto Garcia in passato, sarà importante essere nelle posizione giusta a fine campionato”

PAROLO A MEDIASET

“Dobbiamo ripartire dalla reazione avuta, dispiace perché sapevamo che era difficile. Nel primo tempo l’Atalanta ha meritato anche il vantaggio. Nel secondo tempo potevamo vincerla, dobbiamo ripartire dalla voglia mostrata nel secondo tempo. Se le vinciamo tutte andiamo in Champions diretti, il destino è nelle nostre mani. Roma? Ci troviamo lì e vogliamo dire la nostra, loro erano partiti con altri obiettivi”.

PAROLO A SKY 

Come va preso questo pareggio? La Roma vi ha sorpassati.
Non guardo tanto alla Roma. Guardo a noi stessi. L’Atalanta nel primo tempo è stata migliore di noi. Una volta andati sotto abbiamo avuto più di un’occasione per pareggiare e magari per vincere la partita. Spiace aver perso il secondo posto ma il campionato è ancora lungo. Dobbiamo pensare partita dopo partita. Se le vinciamo tutte arriviamo noi in Champions. Dobbiamo pensare a noi stessi e trovare la cattiveria per vincere le partite.

Questo pareggio è arrivato con una prestazione non brillante nel primo tempo. Siete in difficoltà?
Non penso che sia un momento di difficoltà perché a Bergamo non è facile far punti e occasioni per vincere le abbiamo avute. Dobbiamo rimanere concentrati su noi stessi, continuare sulla nostra strada, recuperare giocatori importanti per noi. Dobbiamo vincere le prossime partite perché ripeto: se le vinciamo tutte e quattro andiamo noi in Champions diretti.

 DJORDJEVIC

“Sono tornato in campo dopo tre mesi e mezzo e sono stato contento di ritrovare la squadra. Ho sensazioni buone, la caviglia sta bene e sono contento. Roma e Napoli hanno un calendario difficile, come il nostro, noi ora però pensiamo solo all’Inter. Siamo vicini al secondo posto, manca poco ma vogliamo ottenerlo. Ho lavorato molto in questi mesi e darò il meglio per la squadra in questo finale”