Il Tornatora

La svolta arriva dalla panchina: orgoglio Perotti, rilancio per Micki

di Redazione

Nell’imprevisto, i cambi di Fonseca hanno saputo dare forza alla Roma invece che intimidirla. Perotti e Mkhitaryan entrano dalla panchina e segnano. Diego Perotti si alza all’improvviso per sostituire Kluivert, entra e consegna a Faraoni il pallone del 2-1 del Verona. Fuorigioco di Lazovic, gon annullato. Poco più avanti la sua specialità, il rigore. In un inizio di stagione molto difficile, in cui la società ne ha considerato la cessione a gennaio, la risposta è arrivata con orgoglio. In una squadra che ha dimostrato di sapersi adattare a ogni disagio, l’assenza di Mkhitaryan è stata sottovalutata. La sua media realizzativa è da attaccante puro, “Mi mancava il campo, mi mancava la squadra, però ora mi sento bene e spero di poter dare il mio contributo. Qui a Verona non ho visto la Roma migliore, ma era fondamentale incassare i tre punti. Stiamo dimostrando di poter vincere ogni partita. Sono convinto che sia la strada giusta, per me come per la squadra” commenta l’armeno. Lo scrive il Corriere dello Sport.