Il Tornatora

La Roma omaggia Alberto Sed, sopravvissuto ad Auschwitz, morto all’età di 91 anni

di Redazione

La Roma omaggia Alberto Sed, sopravvissuto ad Auschwitz, morto all’età di 91 anni e grande tifoso giallorosso. La società tramite il profilo Twitter ha voluto riproporre un episodio di “Romanisti” in cui viene raccontata la sua storia. Ecco un piccolo estratto:

Se mi mandi a vedere la Roma io mi fidanzo, altrimenti non c’è niente da fare. Sono romanista da quando sono nato. Mi chiamavano il piccolo Amadei, se non era per le leggi razziali sarei diventato più forte di Totti, ero fortissimo. Io studiavo e giocavo a pallone, poi purtroppo non mi mandarono più a scuola, ho detto chi se ne frega, vado dai preti a giocare a pallone. Invece quando andai lì mi dissero che non potevo più giocare, perché ero ebreo“.