Il Tornatora

La Notte dei Re, Totti: “Stasera ci sono tanti campioni, vederli dal vivo sarà bello”. Toni: “A Roma mesi intensi, mi porto nel cuore il gol contro l’Inter”

di Redazione

Francesco Totti, ex capitano e dirigente della Roma, ha parlato ai microfoni di Sky Sport in occasione dell’evento La Notte dei Re. Queste le sue parole:

Sull’evento di stasera? È un’iniziativa benefica, spero che possa venire più gente possibile. Ci sono tanti campioni, vederli dal vivo sarà bello per chi non ha avuto in passato la possibilità di farlo. Il clima? Non poteva deludermi (ride, ndr)”.

Ha parlato poi anche Luca Toni, ex calciatore giallorosso:

Su Roma-Sampdoria del 2010?
Avevamo fatto un gran recupero sull’Inter, compiendo qualcosa di straordinario, ma abbiamo sbagliato quella partita e c’è costata cara.

Il rapporto con Totti?
Giocare con lui è un piacere. È uno che ha gli occhi dietro e fa fare gol a chiunque, sono venuto a giocare alla Roma perché se li fa fare a tutti li poteva far fare anche a me (ride, ndr). Oltre ad essere un grande giocatore, è anche un ragazzo eccezionale. È un piacere essere qui, speriamo che sia una gran serata e speriamo di aiutare persone che ne hanno bisogno.

Su De Rossi…
L’ho sentito, a mio avviso deve ancora digerire quanto è successo. Conosco l’amore che ha per la Roma e per i colori della Roma. Gli auguro di trovare una giusta sistemazione e di continuare a giocare se ne ha voglia.

Sui tifosi della Roma…
Diciamo che sono stato qui pochi mesi, ma furono dei mesi intensi. Mi porto nel cuore il gol contro l’Inter e la corsa sotto la Curva Sud. Sono stato molto bene qui, mi fa piacere che i tifosi mi abbiano apprezzato.

Queste invece le parole di Alberto Aquilani:

Un tuo commento sul prossimo allenatore? Pregi e difetti di De Zerbi e Fonseca?
Sono un grande stimatore di De Zerbi, sono andato a vederlo allenare. Penso sia una soluzione giovane ma con un allenatore già pronto. Adesso bisogna fare una scelta qui a Roma e non vedo tutti questi nomi altisonanti in giro. I presupposti per fare bene a Roma ci sono. Fonseca è un allenatore molto preparato. La scuola portoghese equivale a quella italiana e anche lui è un allenatore di caratura. Non conosce il campionato italiano e forse per questo De Zerbi sarebbe più adatto.

La Notte dei Re. Siete tanti campioni…
Si dobbiamo correre anche per quelli davanti. Pizarro non ci sarà. L’importante non è un risultato ma ci teniamo a fare bella figura.

De Rossi?
Se ne è parlato anche tanto, forse troppo. Sono dinamiche che fanno parte del nostro mestiere. Spero che le cose si tranquillizzino soprattutto per il bene della Roma.

Ecco invece cosa ha detto Candela:

“È un evento meraviglioso, con i valori dello sport e del calcio mondiale, sono molto orgoglioso di essere qui. Speriamo che ce la faccio a muovermi in campo (ride, ndr). Sulla squadra? Tanta tecnica, tanta classe e anche Tommasi che deve correre per tutti noi (ride, ndr)”.