Il Tornatora

La Capitale s’è desta

di Redazione

La Capitale s’è desta almeno dal punto di vista calcistico aspettando che l’amministrazione riconsegni alla città il lustro che si merita. La Città Eterna viaggia a 58 punti facendo il cumulo delle due sue squadre. Milano, nonostante l’Inter in testa, ne ha 54, mentre Torino 53. C’è sempre Roma dietro alla prime due della classe. La sorpresa si chiama Lazio che è forte della struttura dell’anno scorso. Inzaghi ha iniziato a martellare e si ritrova terzo in classifica. Sulla sponda giallorossa del Tevere c’è bello grosso il sigillo di Fonseca che è stato in grado di prendere al volo una situazione che sembrava disperata in coda alla gestione Di Francesco. Ha lavorato con calma, ricostruendo mattone su mattone quel castello di gioco e testa raso al suolo dalla gestione precedente. Ha cambiato modulo, gli uomini, e ha dovuto anche far fronte a un’emergenza pazzesca. I grandi risultati si sono visti per quanto riguarda la testa: la squadra è tornata solida, un gruppo che non molla mai capace di reagire alle difficoltà delle partite. Ora decide lui, non guarda in faccia nessuno e finché vince ha ragione. Lo riporta Il Tempo.