Inzaghi: “Abbiamo fatto una grandissima partita di rabbia, determinazione, corsa e aggressività. L’abbiamo preparata nel migliore dei modi”

Simone Inzaghi, allenatore della Lazio, è stato intervistato durante il post-partita di Lazio-Roma 3-0. Queste le sue parole:

INZAGHI A SKY SPORT

Un trionfo, partita dominata. Ha rubato l’occhio la voglia dei suoi di prendersi la partita. Questa determinazione ha fatto la differenza?

Io penso di sì, abbiamo fatto una grandissima gara, di rabbia, determinazione, corsa, aggressività. I ragazzi sono stati splendidi, ma lo avevo detto ieri in conferenza che avevo visto gli occhi giusti. L’abbiamo preparata nel migliore dei modi e siamo stati bravissimi. Questa vittoria è stata strameritata e ci dà grandissima soddisfazione, è voluta con tutte le nostre forze, con l’aiuto anche dei nostri tifosi che oggi sono venuti in tantissimi. La Lazio ha lasciato dei punti, abbiamo avuto 14 casi di Covid di cui 11 contemporanei, una partita ogni due giorni e mezzo e non è semplice, ma abbiamo dimostrato stasera che vogliamo rimanere nella parte alta della classifica.

Il primo tiro subìto è stato quello di Dzeko all’85’…

Io penso che tutto l’approccio della squadra è stato positivo. Caicedo e Immobile erano i primi ad andare in pressing e a mantenere le distanze nella squadra. Abbiamo avuto un baricentro medio, abbiamo fatto quello che deve fare una squadra. Ci tenevamo tantissimo a questo derby, eravamo contenti perché abbiamo giocato domenica e abbiamo avuto 5 giorni. Gli indisponibili diminuiscono, con gli uomini a disposizione possiamo dire la nostra.

Lazzari ha giocato per due stasera…

Manuel è stato bravissimo, come tutti i suoi compagni. Nelle ultime due partite ha fatto benissimo, dopo aver preso un brutto colpo contro la Fiorentina. Ha dovuto fare delle cure con gli antidolorifici. Sono contento per lui e se lo merita, perché è un ragazzo molto amato dai compagni, si merita tutto.

La Lazio è rientrata in campionato? Vi sentite in corsa?

Abbiamo perso un po’ di terreno, con un paio di pareggi che se fossero state vittorie ora saremmo lì. E’ la terza vittoria consecutiva, dobbiamo mettere in campo la rabbia e la determinazione di stasera. Non è semplice, sappiamo che il campionato post-covid è cambiato e bisogna aspettare fino all’ultimo per sapere che uomini avrai. Il mio augurio è quello di poter ruotare questi giocatori che in 5 anni mi hanno dato tantissime soddisfazioni.

Hai avallato la scelta di Kamenovic? Dove puoi inserirlo la prossima stagione?

E’ un ragazzo giovane, di prospettiva. Può fare il terzo, il quinto, ha fatto il terzino nella linea a 4. In questo momento il mio pensiero va a questi ragazzi.

INZAGHI IN CONFERENZA STAMPA

La Lazio vista questa sera ti ha ricordato la Lazio dello scorso campionato?

Stasera abbiamo fatto una vittoria importantissima. Volevamo vincere un derby in questo modo, se lo meritano i ragazzi, hanno giocato 96 minuti alla grande. Nella nostra stagione ci sono più luci che ombre. Siamo l’unica squadra imbattuta in Europa, abbiamo lasciato qualche punto in campionato perché per un mese e mezzo abbiamo avuto 12-13 giocatori colpiti dal Covid. Non deve essere un alibi, ma abbiamo avuto per settimane solo pochi elementi.

Può essere la svolta?

Penso di sì. Avevamo furore agonistico e rabbia, sono contento per i giocatori, la società e i tifosi. Anche oggi, con tutte le problematiche, non ci hanno fatto sentire soli e ci hanno aspettato fuori Formello. Penso sia stato di ottimo auspicio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A