Frosinone, si stringe per Gerson

Gerson_Fluminense

Il Tempo (F.Cortina) – Era stato proprio il presidente Stirpe ad annunciarlo, nel timore che la situazione potesse essere peggiore e magari è per questo che alla fine non lo ha convocato. Stiamo parlando del vertice di mercato, il faccia a faccia tra staff tecnico e dirigenza del Frosinone, per fare il punto della situazione, a ridosso della sosta di novembre. Il numero uno del club di Via Marittima, diviso tra i suoi impegni da presidente di una squadra di Serie A, proprietario di un’azienda di successo e numero uno degli industriali del Lazio, ha lasciato tutto invariato. Questo non vuol dire che il Frosinone non abbia bisogno di un piccolo intervento sul mercato, ma semplicemente che forse il presidente ha gli elementi sui quali valutare la rosa e trarre le dovute conseguenze. Nel gruppo del Frosinone non serve una particolare iniezione di qualità, o di furore agonistico, queste caratteristiche ci sono eccome. Alla squadra di Stellone mancano quel pizzico di esperienza e di mestiere che trasformano un manipolo di ragazzi terribili e ben messi in campo, in una squadra in grado di non perdere i due punti contro il Genoa, oppure di non farsi fare due gol in dieci minuti, dopo una partita giocata meglio della Lazio all’Olimpico. […]

E se poi come anche lo stesso Sabatini ha confermato a metà, dovesse arrivare quel talento puro di Gerson, se ne vedranno delle belle. Un acquisto per reparto quindi, più il jolly brasiliano, pare essere questa la formula per il mercato del Frosinone, ora l’ultima parola spetta a Stirpe, Salvini e Giannitti, con la benedizione di mister Stellone.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A