Il Tornatora

Friedkin prepara la scalata a tappe

di Redazione

Tra le varie ipotesi in ballo, Dan Friedkin sta valutando di affiancare Pallotta prendendo inizialmente una quota di minoranza per poi salire al comando in un momento successivo, magari quando saranno più chiare le tempistiche legate al progetto del nuovo stadio, nodo centrale dell’affare. Giorni di lavoro intenso per gli advisor che stanno portando avanti la due diligence per conto del gruppo texano, dopo gli incontri con i colleghi rappresentanti della parte venditrice. Durante la visita di Friedkin nella Capitale si è già parlato di cifre, valutazioni e clausole, ma bisogna attendere la fase di studio tecnica delle società. Tra queste, una deputata al progetto stadio, la Stadio Tdv Spa, citata nella bozza di convenzione urbanistica in via di definizione, insieme alla Tdv Real Estate. Lo schema 60%-40% utilizzato al momento dell’acquisto di Pallotta è una possibilità sul tavolo, ma tutto ruota intorno ai numeri. Secondo chi vende, il pacchetto completo vale 1 miliardo, al quale vanno scalati i debiti e l’aumento di capitale già deliberato e di cui si farebbe carico Friedkin. Lo scrive Il Tempo.