Corriere della Sera (G.Piacentini) – “Non ho mai detto che non possiamo lottare con Lazio, Milan e Napoli per la Champions, ma il contrario”. Alla vigilia della gara contro il Benevento (Olimpico, ore 20.45), Paulo Fonseca chiarisce alcuni concetti espressi al quotidiano portoghese Record, in un’intervista che non ha fatto troppo piacere alla società. Per questo corregge lievemente il tiro. “Ho detto che nessun allenatore è mai soddisfatto della squadra e che vogliamo sempre di più, ma è normale. Però non ho mai detto che non possiamo competere, noi vogliamo fare più delle altre squadre e lottare per la Champions“Sulla necessità da parte della società di avere un d.s. che possa essere un riferimento non cambia idea. “La società lo sta cercando perché ne abbiamo bisogno. È molto importante per la squadra“. Una squadra che in pochi mesi ha rischiato di perdere il suo capitano, Dzeko, dopo la partenza di Alessandro Florenzi. Fonseca non ha avuto un rapporto facile con nessuno dei due, e spiega il suo punto di vista. “Io volevo che Florenzi rimanesse con noi, sarebbe stato utile in questo sistema. Ho parlato con lui, ma ha deciso di giocare al Paris Saint Germain e capisco questa decisione. La mia intenzione, però, era farlo restare. Problemi con Dzeko dopo la gara col Siviglia? Non è successo niente, abbiamo un ottimo rapporto e Edin è motivato“. Contro il Benevento sarà out Riccardo Calafiori, che ieri è risultato positivo al Covid-19.