Il Tornatora

Fonseca ritrova la Roma

di Redazione

In attesa del test contro l’Inter, Fonseca si gode la rosa lunga e i risultati della sua Roma. Può ritenersi soddisfatto per il terzo successo consecutivo. Aver ritrovato due giocatori come Perotti e Mkhitaryan dal grande talento offensivo è un’importante arma. Fonseca ora può attingere a piene mani nella rosa costruita in estate con Petrachi e ha dimostrato per l’ennesima volta di non essere assolutamente un integralista. La Roma ha scelto di lascare il controllo del gioco al Verona di Juric e la mossa ha dato i suoi frutti. I giallorossi hanno 8 punti in più rispetto alla passata stagione e nessuno in Serie A, da ottobre, ha subito meno gol della Roma bucata soltanto in 6 occasioni. I ragazzi hanno trovato la giusta alchimia tattica guidati in particolare da Dzeko, Kluivert e Zaniolo per quanto riguarda la prolificità offensvia e da uno straordinario Pellegrini. Il numero 7 ha raggiunto quaota 8 assist, ma quando lui è in campo la Roma segna 2,6 gol a partita, senza di lui soltanto 1,3. Un altro dei segreti di Fonseca, che cerhcerà di lavorare per recuperare uno spento Under, è quello di essere riuscito a ricompattare i giocatori dal punto di vista caratteriale e dell’unità di intenti. Lo scrive Il Tempo.