Fazio: “Siamo stati sfortunati con il gol preso all’ultimo. Ribalteremo la situazione lavorando, non dobbiamo essere troppo negativi” – VIDEO

di Redazione

Federico Fazio, difensore della Roma, al termine della gara contro il Milan ha rilasciato alcune dichiarazioni. Queste le sue parole:

FAZIO IN ZONA MISTA

Avete cambiato modulo altre due volte stasera. Da fuori si vede una confusione tattica. Da dentro?
No, anche l’anno scorso il mister ha cambiato spesso modulo, passando dal 4-3-3, al 4-2-3-1, alla difesa a tre. Questo non cambia niente per noi. Noi dobbiamo pensare a tornare a giocare nel miglior modo, sceglierà il mister il modulo migliore per giocare ogni partita.

Dopo l’Atalanta ci si aspettava una reazione d’orgoglio invece il primo tempo è stato di nuovo disastroso. Com’è possibile?
No, questa è la tua opinione. Nel primo tempo abbiamo avuto diverse occasioni, che se avessimo sfruttato sarebbe cambiata la partita. Questo è il calcio, abbiamo avuto delle occasioni anche prima del loro gol e se avessimo segnato, stavamo parlando di una Roma che aveva ribaltato una partita incredibile. E’ facile per i giornali parlare il lunedì, noi aldilà che dobbiamo lavorare tanto e migliorare non dobbiamo essere troppo negativi. Conosciamo le capacità di questa squadra e sappiamo che ribalteremo questo momento negativo.

Partita non brillante con l’Atalanta e anche oggi sei abbastanza colpevole sul gol del Milan. Sei in ritardo di condizione, che succede?
No, sto benissimo. Se vedi i dati della scorsa partita ho fatto più chilometri di tante partite dell’anno scorso. Di questa ancora non li ho visti. Facile parlare e dare la colpa a uno quando gli altri fanno gol.

Pensi che il Milan sia migliorato a livello offensivo per l’arrivo di Higuain?
Non lo so, per me è importante la Roma e devo pensare a dove si può migliorare, aiutare la squadra a crescere e lavorare.

L’anno scorso il punto di forza della Roma era la difesa. Quest’anno già 5 gol presi in tre partite. Vi siete posti delle domande a fine partita?
La Roma è una squadra che gioca d’insieme, tanto in attacco quanto in difesa, quindi sono il primo a preoccuparmi se non facciamo gol e so che gli attaccanti si preoccupano se li subiamo. Questa deve essere la mentalità della Roma, pensare insieme e guardare avanti insieme. Aldilà della difesa dobbiamo migliorare in tutti gli aspetti, giochiamo insieme e dobbiamo migliorare come squadra.

C’è qualche problema di concentrazione, prendere gol a 20 secondi dalla fine dimostra che qualcosa non è andato?
No, l’ho detto. Il mio giudizio è guardare dove dobbiamo migliorare, abbiamo tempo per migliorare dal momento che arriva la sosta. Abbiamo tante partite importanti in arrivo e dobbiamo lavorare tanto in pochi giorni.

FAZIO A ROMA TV

Che partita è stata dal campo e che difficoltà ci sono state?
Sappiamo che si deve lavorare e ne abbiamo tanto bisogno, al di là dell’autocritica. Siamo stati sfortunati con il gol preso all’ultimo, abbiamo avuto anche noi un’occasione e se segnavamo cambiava il discorso. Ma anche se avessimo vinto, sappiamo che si deve crescere. Conosco la capacità della squadra, sono sicuro che ribalteremo la situazione lavorando.

Perché la Roma subisce così tanto?
Dobbiamo analizzare tutto con calma e pensare alla prossima partita in campionato, abbiamo tante partite dopo la sosta. Conosco le qualità individuali di ognuno, lavorando miglioreremo tanto.

Dove bisogna lavorare di più?
Fisicamente è difficile saperlo, la stagione è lunga e per ora ne abbiamo fatte solo 3, lo vedremo dopo. Manca compattezza in tutti gli aspetti, manca vedere una squadra insieme in campo.

C’è stata mancanza di concentrazione?
È per questo che dico che manca compattezza, quell’avere tutti più vicini. Così diventerebbe più facile giocare e dobbiamo trovare questa cosa. Siamo una squadra che l’ha fatto e dobbiamo ritrovarci lavorando.

Il Milan vi è sembrato superiore alla Roma?
Se segniamo l’occasione precedente parliamo di come abbiamo ribaltato il risultato. Si deve andare avanti e ritrovare il modo giusto di giocare. Sono tranquillo, so che lo ritroveremo.

FAZIO A SKY

C’è una casualità nella sconfitta, ma ci sono molte cose che non funzionano…
Dobbiamo migliorare e lavorare. Abbiamo fatto pure bene, se non segnavano il gol all’ultimo minuto stavamo parlando di altre cose. Questo non cambia al di là di quello che dobbiamo migliorare una volta finita la partita. Dobbiamo lavorare, io sono tranquillo perché per la capacità della squadra sappiamo che possiamo trovare la via giusta.

C’è difficoltà a capire il calcio di Di Francesco?
No, dobbiamo lavorare e fare autocritica. Non dobbiamo essere troppo negativi. Abbiamo il tempo per lavorare, sono sicuro che supereremo questa situazione.

Preferiresti giocare in mezzo a tre?
Anche l’anno scorso giocavo a destra, non cambia per me giocare a tre o quattro. Dobbiamo giocare dove vuole il mister e dobbiamo fare il meglio per la squadra.

FAZIO ALLA RAI

Nuovo modulo ma è andato male l’esperimento…
Noi dobbiamo giocare bene sia a 3 che a 4, il mister decide il sistema di gioco. Dobbiamo fare meglio, insieme per la Roma.

Com’è la nuova Roma?
Non cambia niente, aldilà di chi se ne è andato e di chi è arrivato, dobbiamo migliorare. Dobbiamo essere autocritici, sappiamo le potenzialità che ha la squadra e dobbiamo migliorare tanto con il lavoro.

Il fatto di essere rimasto alla Roma è uno stimolo per arrivare più lontano, magari anche in Champions?
Dal primo momento che sono arrivato a Roma mi sono trovato benissimo e mano a mano che passa il tempo mi sento sempre più importante per la squadra. Devo dare il meglio per la Roma fino all’ultimo minuto in cui starò qua.