Daniele De Rossi, al suo diciottesimo anno con la Roma, sta affrontando il ritiro in maniera diversa. È quanto ammesso da lui stesso, durante un’intervista lasciata a RomaTv in cui ha dichiarato cose importanti: «L’incontro con Antonio Conte mi ha cambiato. A 34 anni non è detto che debba andare più piano degli altri. LeBron James in Nba fa dei campionati migliori adesso rispetto a quelli che faceva a 25 anni». Immancabile un pensiero sull’approdo di Cristiano Ronaldo in Serie A: «Comprare il migliore o il secondo più forte del mondo fa intendere che stanno puntando più in alto. Certo, Ronaldo dovrà ambientarsi e la squadra dovrà cambiare per giocare per lui: non tutto è scritto. A bocce ferme però partono due-tre passi avanti agli altri perché è una squadra che ha il vantaggio di essere più forte e l’ha dimostrato. Con questo giocatore confermano di puntare alla Champions, magari dando per scontato il campionato. Ma è possibile pure che non vincano né l’uno né l’altro». Lo scrive La Gazzetta dello Sport.