eSports FIFA 20, a Smalling una delle carte “Headliners”. L’inglese premiato per l’ottima prima parte di stagione – FOTO

di Redazione

Pagine Romaniste (Y.Oggiano) – Chris Smalling è arrivato alla Roma dal Manchester United sotto lo scetticismo della maggior parte dei tifosi. Le sue prestazioni acoi Red Devils non convincevano, non aiutato anche da una squadra non completamente all’altezza, ma l’inglese, sin dalla sua prima apparizione contro l’Atalanta, ha fatto capire al pianeta giallorosso di potersi fidare di lui e così è stato per il resto della prima parte della stagione. Con Mancini forma una coppia formidabile ed entrambi si sposano con le caratteristiche dell’altro.

Tutto questo si ripercuote su FIFA 20 che inizialmente non aveva premiato Smalling donandogli un 80 come valutazione e una carta “non rara” per cominciare il gioco. Sicuramente ha influito il suo rendimento in Premier League visto che nei precedenti capitoli della EA Sports non era mai andato sotto l’81, arrivando anche a 84 come overall iniziale in FIFA 17. Questo lo piazzava dietro nelle gerarchie dei difensori della Serie A, in molti erano più forti e in “meta” di lui nonostante un discreto 69 in velocità, 79 in difesa e 81 di fisico.

SMALLING ORO BASE 80

A suon di prestazioni, soprattutto dopo il gol contro l’Udinese e la gigantesca prestazione contro il Napoli, è arrivato per Smalling l’aggiornamento “In Form” che ha portato il suo valore ad 83, +3 rispetto a al gioco iniziale, rendendono ampiamente viabile per essere usato in Serie A dove, a parte la versione “Scream” di Romagnoli, la carta di Manolas e il Juan JesusRoad to the FinalEuropa League, non dava grosse scelte per quanto riguarda il fattore velocità, sempre valore numero uno da vedere quando si parla FIFA 20. L’upgrade in difesa e fisico lo rendevano ancora più forte, una carta equilibrata e solida che, con un partner inglese, come può essere l’icona di Rio Ferdinand, creava un duo perfetto per difendere la porta. In game è molto agile rispetto a quanto dice la valutazione della carta che in quella particolare voce gli dà soltanto un 57. Si fa sentire il fisico.

SMALLING IN FORM 83

Col passare delle giornate Smalling ha mantenuto il suo alto rendimento e già da qualche tempo nell’aria girava la possibilità che la sua carta avesse un “Winter Upgrade“, cioè una rivisitazione della carta iniziale che andrebbe ad impattare un valore più alto, si parla di almeno 83-84. Prima di questo, però, FIFA 20 lo ha voluto premiare un altro aggiornamento che è l'”Headliners“. Ma cosa sono gli “Headliners“? Sono quei giocatori che si sono distinti nella prima parte di stagione a suon di prestazioni da urlo e che nel gioco hanno ricevuto almeno una carta “In Form“. Questi si aggiornano col passare della stagione in diversi modi: con un “Winter Upgrade” corposo, come potrà accadere con Smalling, un “In Form“, un “Man of the Match” ad esempio e per finire con la novità delle quattro vittorie consecutive in campionato. Questo aggiornamento si potrà ricevere soltanto una volta e porterà, a differenza degli altri che daranno +1, un +2 al giocatore. Qualora, dopo una vittoria, arrivasse un pareggio o una sconfitta, il counter si resetta per ricominciare dall’inizio e così via finché non si raggiungeranno queste 4 vittorie.

Tornando a Smalling la carta uscita il 18 gennaio tramite SBC da completare, al costo di 30mila crediti scarsi, lo ha portato a competere al massimo per chi ha una Serie A, avvicinandolo di molto a RomagnoliScream” che costa di più, senza contare il de LigtTeam of the Year” che sarà irraggiungibile per il resto dell’annata. Boost in tutte le statistiche soprattutto alla velocità, arrivata a 76, la difesa a 87 e il fisico a 86. E’ consigliato usare lo stile intesa “Ombra” per andare a migliorare ulteriormente spint e accelerazione e per renderlo roccioso ancor di più in fase difensiva. La pecca arriva dal passaggio perché il 65 si potrebbe far sentire nel gioco quando si trova pressato o i compagni coperti.

SMALLING HEADLINERS 85

La carta è valida e lo diventerebbe ancor di più se dovesse arrivargli un aggiornamento. L’85 di overall è alto e potrebbe diventare presto 86 o 87 se Smalling continuerà a giocare così. Dipenderà tutto dalla EA Sports che qualche volta ha dimostrato di non allargarsi molto negli upgrade dei giocatori, soprattutto per quelli che hanno già delle carte speciali o una valutazione alta.