Un derby fatto di troppi pali e pochi gol, l’1-1 non appaga la Lazio per le occasioni fallite. La Roma si ritrova al secondo pareggio consecutivo che già potrebbe ipotizzare un campionato in salita. Il derby è stato spettacolare ma anche stressante. Più dei gol si sono visti pali e traverse in maniera ostinata, quattro della Lazio e due della Roma, entrambi con Zaniolo. I biancocelesti hanno giocato d’assalto, schiacciando la Roma che ha cercato una miglior fase difensiva rispetto alla partita col Genoa. Al rigore di Kolarov la Lazio ha risposto con Luis Alberto nel secondo tempo, in pieno recupero l’arbitro Guida ha annullato un gol di Lazzari, con il cross di Jony oltre la linea di fondo. La discussione si è concentrata sul rigore trasformato da Kolarov, l’arbitro ha fischiato perché Milinkovic ha intercettato con la mano larga un colpo di Dzeko. Per InzaghiIl rigore è stato cercato e il braccio è stato trovato. Quando c’è il cross in area non bisogna stare col braccio alzato, altrimenti puoi trovare chi ti tira addosso”. Lo scrive la Repubblica.