È tornato il vero Smalling, il leader della difesa perfetto per lo Special

Corriere dello Sport (L. Scalia) – Chris Smalling sta tornando… Chris Smalling. Uno dei difensori centrali più forti, affidabili e concreti d’Europa. Il nuovo avvio di stagione è stato incoraggiante. Anzi, più che incoraggiante. Perché nelle prime amichevoli della Roma ha brillato come perno e scudo della retroguardia disegnata da Mourinho. Anche contro il Porto si è distinto con interventi decisivi lì dietro.

C’è da cancellare la scorsa stagione. Non tanto per le prestazioni, bensì per la continuità che non ha mai avuto. Infortuni più o meno pesanti, alla coscia e al ginocchio, hanno limato il suo minutaggio. Smalling, del resto, ha raccolto solamente 21 presenze. Quando lui è uscito dai radar dei convocati, la Roma è crollata. Guardando nel dettaglio, l’inglese ha giocato appena 4 partite di campionato nell’intervallo tra febbraio e maggio: praticamente ha saltato il rush finale. E ha chiuso la stagione da indisponibile.

Smalling aveva mercato. Per settimane si sono rincorse voci di un suo possibile ritorno in Premier League. Niente da fare. I sondaggi sono caduti nel vuoto perché non hanno trovato terreno fertile da parte del difensore. Si era mosso l’Everton, ci stava pensando anche il Tottenham. Smalling ha fatto capire chiaramente alla Roma di voler restare per centrare un doppio riscatto: personale e di squadra. 

È chiaro che l’arrivo di Mourinho a Trigoria ha pesato nella scelta. Smalling e Mourinho si conoscono benissimo. Insieme, al Manchester United, hanno vinto trofei. Hanno vissuto un’avventura profonda, intensa e ricca di soddisfazioni. Smalling ha giocato più di 100 partite nello United targato Mourinho. Smalling, di recente, ha usato parole che non si possono fraintendere: “Avere un allenatore che ti conosce è un bene, un tecnico tra l’altro di successo e determinato nel vincere trofei a tutti i costi. So quanto sarebbe importante portare un trofeo in questo club, la storia di José dice che la Roma ha scelto l’uomo perfetto per farlo“. Se non è amore, poco ci manca.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti