Il Tornatora

De Rossi, è sempre Primavera

di Redazione

Corriere dello Sport (F.M.Splendore) – Ha firmato per altri due anni. Alberto De Rossi è il maestro di calcio stile inglese, a cui magari tanti club aspirerebbero come modello di gestione conservata negli anni: ma la Roma rappresenta in questo un unicum. Nel 2020, quando riscadrà il contratto che ha firmato ieri, sarà a 26 anni in giallorosso e ad una stagione da sir Alex Ferguson: altro palcoscenico, l’Old Trafford, dove il guru dello United è rimasto 27 anni. Ma ecco che il modello di longevità professionale inglese invocato trova affinità e riscontri. Ha scoperto talenti e vinto trofei. «È il premio più grande, una grande gratificazione. Trigoria per me è come una seconda casa e lavorare in un ambiente all’avanguardia su tanti aspetti, che crede nel settore giovanile, è un motivo di orgoglio», le parole del tecnico della Primavera giallorossa, dove dal 2003 ha vinto 3 scudetti, 2 Coppe Italia e 2 Supercoppe italiane. «Con questo rinnovo rafforziamo la fiducia che nutriamo nei confronti di una grande persona e di un gran professionista – ha detto il ds MonchiSiamo certi che proseguendo insieme la Roma continuerà a essere sempre più competitiva».