Coppa dei Club Padel MSP, nel weekend si comincia! Oltre 2.000 atleti, c’è anche David Pizarro

In Serie A, e con la maglie di Udinese, Inter, Roma e Fiorentina, David Pizarro con il pallone faceva ciò che voleva. Chiusa la sua carriera da calciatore, però, il cileno ha una nuova passione: il padel. E il “Pek”, con la maglia del Sol Padel, sarà uno dei protagonisti della sesta edizione della Coppa dei Club targata MSP Italia, al via nel weekend tra sabato 6 e domenica 7 marzo. Sarà un’edizione da record, anche nei numeri: sono ben 115 le squadre iscritte – lo scorso anno erano 75 -, con il coinvolgimento di oltre 2.000 tra giocatori e giocatrici, in quella che si preannuncia come un’edizione tra le più avvincenti del campionato nazionale agonistico a squadre organizzato dal Settore Padel MSP, Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI e che anche quest’anno avrà il patrocinio della Regione Lazio. Il Lazio sarà la prima regione a partire, tra le 12 coinvolte nella Coppa dei Club (le prossime a partire saranno Emilia Romagna, Umbria, Abruzzo e Toscana). Il sorteggio che si è svolto in modalità virtuale negli studi della Planet2000 ha diviso le 101 squadre (solo per la categoria Elite) in 24 gironi da 4 e uno da 5.

Tra le novità dell’edizione 2021, anche l’introduzione della categoria “Amateur”, per permettere anche ai principianti di cimentarsi in una competizione ufficiale. “Il dato delle iscrizioni è stato una grande soddisfazione per tutti noi – ha spiegato Claudio Briganti, responsabile padel MSP Italia -. Sapere che ben 115 squadre hanno deciso di legarsi alla Coppa dei Club testimonia quanto il padel sia uno sport in ascesa e di quanto il lavoro fatto in questi anni sia stato apprezzato. Non è stato e non è tuttora un periodo facile dal punto di vista sanitario, ma riteniamo che lo sport e in particolare il padel, dove non esiste alcun contatto tra compagni o avversari, possa rappresentare un momento di aggregazione necessario”.

Vedere in questo momento particolare un Ente di Promozione Sportiva e una Federazione che viaggiano in sinergia è davvero un bel segnale – ha commentato il Delegato allo Sport dell’Ufficio di Presidenza della Regione Lazio, Roberto Tavani –. La Coppa dei Club rappresenta un elemento di rilancio della socialità tra i cittadini”.

MSP Italia fin dal 2014 ha creduto nelle potenzialità del padel, come ha ricordato nella diretta streaming del sorteggio il presidente Gian Francesco Lupattelli: “Organizzeremo la decima finale nazionale nel 2024 a Genova, Capitale Europea dello Sport. Il nostro impegno sarà quello di continuare ad aumentare gli amatori affinché ci siano più campioni da dare alla Federazione”.

Un concetto, quest’ultimo, ribadito da Gianfranco Nirdaci, coordinatore nazionale Padel FIT: “Sottolineo il messaggio del presidente Lupattelli, perché grazie al movimento amatoriale siamo riusciti a vincere un Europeo nel 2019”. Proprio dalla Coppa dei Club, infatti, sono passati tanti atleti che hanno poi rappresentato i colori azzurri in Nazionale, come Martina Lombardi, Francesca Zacchini, Maria Sole Ugolini, Gianluca Carlini e Simone Iacovino.

Al torneo Elite, categoria principale della Coppa dei Club (che vedrà il Corriere dello Sport-Stadio come media partner), potranno partecipare atleti che come classifica FIT (sezione Padel) non superano il livello 4.nc. La fase a gironi si concluderà l’11 aprile, poi si procederà con le gare a eliminazione diretta, con l’obiettivo di alzare il trofeo regionale e qualificarsi alla fase nazionale, tutti a caccia dei campioni in carica del Colli Portuensi.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A