Il Tornatora

Ciarrapico, da patron giallorosso una coppa e tanti flop

di Redazione

Giuseppe Ciarrapico, tra le sue molteplici attività, è stato anche il presidente della AS Roma dal 1991 al 1993. Come riporta Il Tempo, fu però spesso croce e raramente delizia per il popolo giallorosso. Il vulcanico imprenditore viene ricordato soprattuto per aver condotto la società sul baratro del fallimento. Comunque sia sotto il suo regno esordì Francesco Totti ed i giallorossi vinsero una Coppa Italia in finale contro la Sampdoria. Tra le sue intuizioni migliori si ricorda quella dell’acquisto di Sinisa Mihajlovic, allora solo un giovane riccioluto sconosciuto. In occasione di un Roma-Milan di Coppa Italia si presentò allo stadio in pigiama dopo “un’evasione” da un ospedale ed una fuga in taxi. Lasciò Trigoria all’alba di Tangentopoli, quando stava per essere travolto dalle inchieste giudiziarie. Dopo di lui arrivò Franco Sensi.