Attento Porto, ti Marcano stretto. Ivan si candida: “Roma, fammi giocare”

di Redazione

Fosse per Ivan Marcano nello stadio dove si è sentito più a casa gioche­rebbe dal primo minuto. Nessun ricordo, nessuna ansia da ex, solo la voglia di dimostrare che lui, eletto un an­no fa miglior difensore del Portogallo, nella Roma può giocare titolare anche in parti­te fondamentali. L’adattamen­to al calcio italiano è stato più complicato di quello che pensa­va e fino a questo momento ha giocato appena 9 partite. Una novità per un calciatore che negli ulti­ mi quattro anni era sempre an­dato oltre le 30 gare stagionali. Come riporta La Gazzetta dello Sport, Fa­zio e Juan Jesus sono stati i peggiori contro la Lazio, Mano­las ha ripreso solo ieri ad alle­narsi in gruppo, ma in Cham­pions Di Francesco ha schiera­to lo spagnolo solo a Pl­zen, a qualificazione già ottenuta. Sembra difficile immaginare quindi che il tecnico lo possa mettere in campo dall’inizio nella partita in cui si gioca qualificazione e panchi­na, anche se ieri ha provato pu­re la difesa a tre. Senza considerare poi che quando ha giocato dall’inizio la Roma è riuscita a mantenere la porta inviolata soltanto contro l’Entella e il Chievo.