Il Tornatora

Zaniolo: “Il problema è di testa e non fisico. Nel primo tempo abbiamo fatto una grande partita, poi il gol è stata una mazzata” – VIDEO

di Redazione

Nicolò Zaniolo, centrocampista della Roma, al termine della gara di Champions League contro il Real Madrid ha rilasciato alcune dichiarazioni. Queste le sue parole:

ZANIOLO IN ZONA MISTA

Secondo tempo molto peggiore del primo?
Abbiamo fatto un primo tempo perfetto, potevamo fare gol e andare in vantaggio a fine primo tempo, ma alla fine l’abbiamo preso. Sono stati più bravi in questo. Domani dobbiamo lavorare in allenamento per migliorare sotto porta, alla fine serve far gol.

Com’è possibile che vi siete sciolti così?
Non lo so, magari ci ha dato una mazzata quel gol. Stavamo facendo una grande partita. E’ stato un problema mentale che non succederà più.

La squadra ha piena fiducia in Di Francesco?
Sì, certo.

Ha pesato l’errore di Under?
Nessuno ha una colpa, potevamo parlare di un’altra partita se faceva gol. Non è colpa sua né di nessuno, la squadra ha giocato e le colpe sono di tutti.

Gli avete detto qualcosa negli spogliatoi?
Sì, di star tranquillo. Gli ricapiterà, ne ha fatti tanti e ne può sbagliare uno o due.

Che differenza hai notato rispetto all’andata?
Il Real Madrid è una grande squadra. Non parlo dei singoli, parlo in generale abbiamo fatto una grande partita nel primo tempo prima di quel gol lì.

Che reazione ti aspetti contro l’Inter?
Bisogna vincere assolutamente per uscire da questo periodo.

ZANIOLO A ROMA TV

Problema di testa?
Sì, non è fisico. Nel primo tempo abbiamo fatto una grande partita, poi il gol è stata una mazzata. Bisogna lavorare per migliorare queste cose, e sabato c’è subito l’Inter e bisogna vincere.

Errori di ansia da prestazione?
Non lo so, ma alla fine ci è mancato il gol al contrario loro. Bisogna migliorare sotto porta.

Tu come stai?
Solo crampi, ho avuto un po’ di stanchezza.

Dove ti trovi meglio in campo?
Mezzala sinistra dai, ma anche trequartista. Il mister mi dice quello che devo fare e io lo faccio.

Com’è stata la comunicazione tra voi dopo il gol subito?
Il gol ci ha dato una mazzata, poi abbiamo provato a rigiocare, e dopo hanno fatto il 2-0. Bisogna solo lavorare per migliorare.

Ora c’è L’Inter, ha un significato particolare per te…
Sì ma viene prima la squadra. Dobbiamo portare a casa un risultato positivo per uscire da questo periodo.