York Capital affianca Vitek e punta lo stadio della Roma

Falliti i tentativi di entrare nel business del calcio italiano tramite l’acquisto di Palermo e Samp, Jamie Dinan e i suoi soci ci riprovano con il progetto di Tor di Valle, con la spinta di un manager italiano

di Redazione

Il magnate ceco Vitek, interessato ad acquistare da Parsitalia i terreni dove sorgerà lo stadio della Roma, sembra essere tornato alla carica con un partner ambizioso: il fondo statunitense York Capital. Come riporta La Gazzetta dello Sport, York Capital è un fondo speculativo statunitense, un anno fa a un passo dall’acquisto del Palermo, che ha mostrato interesse anche per la Sampdoria di Massimo Ferrero. Il fondo ha un capitale stimato di 20,5 miliardi di dollari ed è per il 30% di proprietà di Credit Suisse. La sede principale è a New York, ma opera anche a Londra e Hong Kong. Il fondatore è Jaime Dinan, statunitense di 60 anni laureato ad Harvard con un patrimonio di 2,2 miliardi di dollari, al ventesimo posto della classifica di Forbes dei manager di hedge fund che hanno guadagnato di più nel 2018. Nel team anche l’enfant prodige Federico Oliva, 31enne manager che da Londra si occupa degli investimenti del fondo per il Sud Europa. E proprio Oliva sarebbe l’uomo che ha spinto il fondo a investire su Tor di Valle. Da anni il fondo York investe nel mercato italiano (leggi qui per approfondire).