Il Tornatora

Roma, doccia gelata: salta l’accordo con Lovren

di Redazione

Ferragosto sembrava poter essere il momento giusto per chiudere, anche per la vitalità di Gianluca Petrachi su altri fronti. E invece proprio Ferragosto è stato il giorno della rottura, Dejan Lovren non sarà un giocatore della Roma. A meno di clamorosi colpi di scena e di ripensamenti giallorossi, con il d.s. della Roma che sta monitorando altre piste per portare a casa il centrale dominante per la difesa. L’accordo con il difensore croato del Liverpool era praticamente fatto: tre milioni per il prestito e 12 per il riscatto obbligatorio, fissato a 20 presenze stagionali. Insomma, anche i Reds alla fine erano scesi ancora dai 20 milioni chiesti fino a qualche giorno prima, andando incontro alla Roma ed accettando la valutazione di 15 milioni complessivi. Ma alla fine a far saltare il banco è stato un bonus di un milione di euro con il giocatore, che nel frattempo aveva anche accettato di abbassarsi lo stipendio da 4,2 milioni di euro a 3,2 milioni di euro. Insomma, l’accordo è saltato proprio ad un passo dal traguardo. E allora è facile pensare che Petrachi stia pensando a qualcuno altro, che abbia in mente un altro difensore. Evidentemente per il d.s. della Roma Lovren non rispecchia al cento per cento l’identikit tracciato da Fonseca. Lo riporta La Gazzetta Dello Sport.