Il Tornatora

Florenzi: “Difendo tutti i compagni, metto la mano sul fuoco che stiamo dando il massimo. Il Genoa? Per noi deve essere la finale di Champions” – VIDEO

di Redazione

Alessandro Florenzi, ala della Roma, al termine della gara di Champions League contro il Viktoria Plzen ha rilasciato alcune dichiarazioni. Queste le sue parole:

FLORENZI IN ZONA MISTA

Ci sono spiegazioni?
Siamo i primi che le stiamo cercando. Tutti insieme dobbiamo fare qualcosa in più e non parlo solo di giocatori e allenatore ma un po’ di tutti quelli che compongono Trigoria. Dobbiamo trovare una strada qualsiasi e in fretta.

C’è qualcosa di non detto tra voi?
Non penso ci sia qualcosa da non dire. Ci siamo detti tutto, anche in altre circostanze quando le cose andavano bene. Ci siamo sempre confrontati senza problemi ed è quello che faremo anche in questi giorni per trovare una strada.

A chi ti riferisci con “quelli che compongono Trigoria”?
A tutti, non cominciate. Ho chiarito. Trigoria vuol dire dal magazziniere al presidente. Tutti insieme dobbiamo trovare una strada ma non è una critica a qualcuno perché alla fine siamo noi quelli che scendiamo in campo e che dobbiamo trovare delle soluzioni.

Pensi che sia utile continuare il ritiro oppure no?
Non so se sia quella la strada giusta per farci fare risultati. Sinceramente non lo so.

FLORENZI A SKY

Difesa da rivedere. Che momento è?
Non penso sia il momento di un reparto, ma di una squadra. E’ sotto l’occhio di tutti che passiamo fare meglio, ma metto la mano sul fuoco che dal primo all’ultimo danno sempre tutto quello che hanno. Oggi è arrivata una sconfitta che non volevamo, siamo venuti a dare un piccolo segnale, far vedere che ci teniamo alla maglia. In questo momento i risultati non sono dalla nostra parte. Dobbiamo fare tutti, non solo giocatori e allenatore, tutta Trigoria deve andare nella stessa direzione, a partire da noi che scendiamo in campo. Non possiamo fare questa figura, potevamo fare meglio, siamo delusi e amareggiati, dobbiamo cercare di trovare in ogni maniera una soluzione.

Dovete uscirne in fretta…
Dobbiamo cercare tutti una strada, avere la fame e la voglia di giocare a pallone, non avere paura di giocare a calcio e mettere qualcosa in più che ti fa vincere le partite. Non c’entra il gioco, l’importante è vincere, non ci sono altre cose. Ora è importante vincere la prossima partita e riprendere la strada verso l’obiettivo del 4 posto. Stasera la qualificazione era in tasca ma stasera tutti dovevamo fare qualcosa in più.

L’attacco vi lascia troppo scoperti?
Non mi va di parlare di questioni tattiche, è una domanda da fare a chi è più competente di me.

FLORENZI A ROMA TV

Cosa non va?
Sembra girare tutto storto, è sotto gli occhi di tutti che non stiamo facendo risultati all’altezza. Anche se stasera non serviva, dovevamo farlo per noi e riprenderci dal periodo. Non ci siamo riusciti, siamo sotto le aspettative. Difendo assolutamente tutti i compagni e posso mettere la mano sul fuoco che stiamo dando il massimo, non altro da dire.

Manca coraggio? Vengono meno le certezze?
Certo, anche inconsciamente. Dobbiamo essere tosti, serve gente con coraggio e personalità. Bisogna vedere l’uomo che ha qualità e coraggio di giocare il pallone e fare meglio di quanto abbiamo fatto. Ci vuole personalità nel giocare per la Roma.

Ora il Genoa, diventa importantissima…
Per noi deve essere la finale di Champions, non c’è altro da dire.