Il Tornatora

Dzeko, la Roma e una scelta da capitano

di Redazione

L’Inter ha tirato troppo la corda, Edin Dzeko si è stufato di aspettare e ha prolungato fino al 2022 il contratto con la Roma. Ci sta che sia finita così, perché Dzeko non è uno qualunque, ma uno dei più forti centravanti d’Europa, ha una grande autostima e a un certo punto della tiritera avrà avvertito un senso di sottovalutazione. Nell’anno dei distacchi da Totti e da De Rossi, i leader di un bel pezzo di storia giallorossa, la sua decisione, abbinata al rinnovo di Zaniolo, ha rianimato la gente romanista. I tifosi hanno trovato in Dzeko il nuovo centro di gravità, il leader forte che non c’era più. Dzeko ha compiuto una scelta radicale, da capitano di fatto. Nel periodo in cui è stato sul punto di andarsene, il suo comportamento è stato esemplare. Florenzi non se la prenda, ma pensiamo che ora la Roma abbia due capitani. Lo scrive La Gazzetta dello Sport.