Corriere della Sera – La direzione generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane del Ministero dei Beni culturali, guidata dall’ architetto Federica Galloni, ha dichiarato «improcedibile» la proposta di tutela dell’ippodromo di Tor di Valle, presentata su istanza di Clara Lafuente, figlia di uno dei progettisti, l’architetto Julio Lafuente. Come anticipato da «Il Tempo», a firma Fernando Magliaro, cade uno degli ultimi inciampi alla conclusione dell’iter di approvazione sul progetto dello stadio a Tor di Valle, che tra il 4 e il 5 dicembre dovrebbe avere il via libera finale dalla Conferenza dei servizi.

Un’ottima notizia per la Roma, che spera di agganciare nuove iniziative commerciali all’operazione stadio di proprietà. Nell’attesa del main sponsor (ma ci sarebbero due opzioni allo studio), il club giallorosso ha chiuso alcuni accordi di partnership: Volvo (auto), Lyoness (cashback), Hugo Boss (fashion), Peroni 3.5 (che sponsorizzerà il nuovo fan village Magica Land, aperto da oggi).