Xhaka, si tratta. Tempi lunghi per Belotti

La Repubblica (F. Ferrazza) – È stata la prima richiesta di Mourinho, Granit Xhaka, e continua a mandare messaggi ben precisi all’Arsenal, club che ne sta trattando la cessione ai giallorossi. Tiago Pinto è fermo su un’offerta di 14 milioni di euro più bonus, per una ventina di milioni totali.

Restando in tema centrocampo, dopo la grande delusione per aver dovuto rinunciare in extremis all’Europeo per il riacutizzarsi di un problema alla coscia sinistra che il ragazzo si trascina da mesi, Lorenzo Pellegrini si rilassa in famiglia, cominciando le cure per la lesione. Sarà pronto, per il giorno del raduno (6 luglio), giorni nei quali potrebbe arrivare il suo rinnovo contrattuale con la Roma. In scadenza tra un anno, e con una clausola rescissoria di 30 milioni, il capitano giallorosso, 25 anni la prossima settimana, vuole firmare un accordo importante, in una fase decisiva della sua carriera, felice che questo coincida con l’inizio dell’era Mourinho.

È invece destinata ad andare per le lunghe la questione Belotti. Cairo, a un anno dalla scadenza dell’attaccante, continua a chiedere 30 milioni per il cartellino del giocatore, con la Roma che sembra intenzionata a rilanciare, arrivando a circa 22 milioni, più bonus. Mourinho vorrebbe conoscere la rosa definitiva il prima possibile, almeno nelle intenzioni, ma dovrà avere pazienza.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti