Verso Roma-Porto: dragoes affrontati due volte all’Olimpico e mai battuti. Nel 2007 l’ultima vittoria contro una formazione portoghese

di Alessio Nardo

Pagine Romaniste (Alessio Nardo) – Testa alla Champions League. Dopo il rinfrancante successo in campionato per 3-0 ai danni del Chievo, la Roma mette nel mirino il prestigioso appuntamento degli ottavi di finale del torneo più importante e lussuoso del Vecchio Continente. Di fronte ci sarà il Porto dell’ex laziale Sergio Conceiçao. Si tratta del terzo incrocio tra le due squadre nella storia delle coppe europee.

Non fortunatissimi i due precedenti. Il primo risale alla stagione 1981-1982, ottavi di Coppa delle Coppe: 2-0 all’andata, in Portogallo, firmato Walsh e Costa, e mesto 0-0 nel match di ritorno. Tre anni fa il secondo confronto, nei preliminari di Champions. Nonostante il buon 1-1 ottenuto al Dragao, autorete di Felipe e pari su calcio di rigore di André Silva, la Roma non si qualificò per la fase a gironi, crollando tra le mura amiche con due espulsi (Daniele De Rossi ed Emerson Palmieri) ed uno 0-3 pesantissimo sul groppone: a segno lo stesso Felipe oltre ai messicani Layun e Corona. In tutto sono 7 le sfide casalinghe disputate dai giallorossi contro le formazioni portoghesi: il bilancio recita 3 vittorie, 2 pari e 2 sconfitte. L’ultimo trionfo è datato 23 ottobre 2007, 2-1 rifilato allo Sporting Lisbona ai gironi di Champions. In gol Juan e Vucinic, del centravanti Liedson il provvisorio punto del pareggio.

La Roma, perdendo per 2-0 contro il Real Madrid lo scorso 27 novembre, ha incassato il primo ko interno nel massimo torneo continentale sotto la gestione Di Francesco. Prima del capitombolo coi blancos, nell’arco di un anno e mezzo, De Rossi e soci avevano raccolto un segno X (0-0 con l’Atletico Madrid) e ben 7 vittorie consecutive con Chelsea, Qarabag, Shakhtar Donetsk, Barcellona, Liverpool, Viktoria Plzen e CSKA Mosca. Il Porto, attuale capolista del campionato lusitano, è la squadra che ha ottenuto il maggior numero di punti nei gironi di Champions tra le 32 partecipanti (16, un pari e cinque successi). Inoltre, i dragoes vantano il terzo miglior attacco del torneo con 15 reti siglate, al pari del Bayern e dietro le sole Paris SG (17) e Manchester City (16). Sei, invece, i gol subiti. Il miglior marcatore della squadra è il 27enne maliano Moussa Marega, autore di 5 guizzi “europei” e attualmente infortunato. Alle sue spalle Corona con 3, poi Herrera e Otavio a quota 2. Un gol a testa per Felipe, Militao Sergio Oliveira. 

Statistiche Roma in casa (Champions League)

ULTIMA VITTORIA: 23/10/2018, Roma-CSKA Mosca 3-0
ULTIMO PAREGGIO: 12/09/2017, Roma-Atletico Madrid 0-0
ULTIMA SCONFITTA: 27/11/2018, Roma-Real Madrid 1-2

Statistiche Porto in trasferta (Champions League)

ULTIMA VITTORIA: 11/12/2018, Galatasaray-Porto 2-3
ULTIMO PAREGGIO: 18/09/2018, Schalke 04-Porto 1-1
ULTIMA SCONFITTA: 17/10/2017, Lipsia-Porto 3-2

Precedenti interni contro le formazioni portoghesi
1981-1982, Coppa delle Coppe (ottavi di finale): Roma-Porto 0-0
1982-1983, Coppa Uefa (quarti di finale): Roma-Benfica 1-2
1990-1991, Coppa Uefa (trentaduesimi di finale): Roma-Benfica 1-0
1999-2000, Coppa Uefa (primo turno): Roma-Vitoria Setubal 7-0
2000-2001, Coppa Uefa (secondo turno): Roma-Boavista 1-1
2007-2008, Champions League (fase a gironi): Roma-Sporting Lisbona 2-1
2016-2017, Champions League (preliminari): Roma-Porto 0-3

Precedenti con le portoghesi in Champions League
2007-2008, fase a gironi: Sporting Lisbona-Roma 2-2 / 1-2
2016-2017, preliminari: Porto-Roma 1-1 / 3-0

Altri precedenti con le portoghesi nelle coppe europee
1981-1982, Coppa Coppe: Porto-Roma 2-0 / 0-0
1982-1983, Coppa Uefa: Roma-Benfica 1-2 / 1-1
1990-1991, Coppa Uefa: Roma-Benfica 1-0 / 1-0
1999-2000, Coppa Uefa: Roma-Vitoria Setubal 7-0 / 0-1
2000-2001, Coppa Uefa: Boavista-Roma 0-1 / 1-1