Un’altra squadra: “Ora siamo uniti, non fermiamoci”

di Redazione

A Milano per crederci. Senza amici. Contro gli ex, più o meno amati, Spalletti e Nainggolan, con i soliti – tanti – giocatori più o meno acciaccati, ma con la voglia, per dirla alla Dzeko, di continuare a credere nel miracolo. De Rossi, che ha lasciato il campo con le mani sul volto subito dopo il gol del bosniaco, ha un problema al flessore destro e verrà valutato tra oggi e domani, ma vederlo in campo a Milano sembra impossibile. In dubbio anche Nzonzi, ma di certo ci sarà Cristante: “Contro le grandi squadre abbiamo dimostrato di saper fare ottime prestazioni – spiega l’ex Atalanta –. Stiamo crescendo e l’Inter arriva nel momento giusto. Sta a noi fare una grande prestazione per provare a vincere. Ranieri ci sta dando le giuste indicazioni e con la testa giusta abbiamo fatto vedere che siamo un’ottima squadra. Quando vinci trovi fiducia. Siamo stati bravi senza rischiare, poi alla prima occasione abbiamo segnato e questo è importante. In questo momento le cose ci riescono più facilmente“. Lo scrive La Gazzetta dello Sport.